Correre con gli sbalzi di temperatura

Pubblicato il 18-02-2020
Correre con gli sbalzi di temperatura

Correre in questi mesi, con gli sbalzi di temperatura : come integrare per non ammalarsi

Febbraio, assieme a Marzo, sono mesi un po' pazzerelli : negli ultimi anni poi non ci sono più le mezze stagioni. E' facile passare da una giornata soleggiata e calda per il periodo (in certe zone anche troppo) a giornate dove pioggia, nebbia e le ultime codate dell'inverno (neve) la fanno da padrone.

E' un periodo di continui sbalzi di temperatura dunque, questo provoca uno stress per l'organismo, che non riesce ad adattarsi al freddo, e ne aumenta la suscettibilità alle malattie di stagione.

Il supporto d'elezione per le difese immunitarie è sicuramente la vitamina C, che aiuta a contrastarne il crollo dovuto allo sforzo fisico. Il consiglio è di prenderla subito dopo l'attività, anche se non intensa, per combattere nell'immediato il rischio di ammalarsi.

Visto che il periodo invernale è il momento del fondo e dei pochi lavori di qualità, un multivitaminico tutte le mattine aiuta a mantenere l'organismo in forza, e quindi abile nel contrastare lo stress del continuo cambio di temperatura. In un periodo di scarsa varietà di frutta e verdura di stagione è vivamente consigliato.

L'idratazione rimane uno dei punti cardine dello sport, anche d'inverno; soprattutto adesso che si rischia di uscire vestiti troppo, si sa che l'insorgere dei crampi è segno certo di disidratazione.

Importante prima dell'allenamento una bevanda che contenga maltodestrine e ciclodestrine, ovvero carboidrati a lento assorbimento, in modo tale da avere energia a lungo termine, senza picchi di stanchezza… almeno non quelli dati dalla carenza di zuccheri!!!

 

A cura di: Dott.ssa Annalisa Faè

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli

Ok