Integrazione : glutammina e sistema immunitario

Pubblicato il 20-04-2012
Integrazione : glutammina e sistema immunitario

Migliora il sistema immunitario e limita il rilascio dell'ormone dello stress

È ampiamente dimostrato che la glutammina è necessaria alla produzione delle cellule del sistema immunitario. Purtroppo questo aminoacido non essenziale non può essere prodotto dalle cellule immunitarie; viene prodotto quasi esclusivamente dalle cellule muscolari.
Il sistema immunitario, però, ne consuma in grandi quantità, per cui i muscoli devono continuamente produrne parecchia. La glutammina è il principale agente anticatabolico del muscolo, cioè è il componente che aiuta a salvaguardare il muscolo durante e dopo l'esercizio.
Più pesante è l'allenamento, più forte è lo stress e più alto è il consumo di glutammina da parte dei muscoli stessi.

È ormai consolidato che le condizioni cataboliche traumatiche, come gli effetti dell'allenamento intenso, superano la capacità del corpo di produrre glutammina. In tal modo viene a mancare il giusto rifornimento alle cellule sia muscolari che immunitarie, con conseguente perdita muscolare, diminuzione della forza e riduzione dell'immunità.
L'effetto è cosi rilevante che alcuni ricercatori chiamano la glutammina “aminoacido essenziale condizionante'' e altri propongono che i muscoli scheletrici debbano essere considerati una delle parti del sistema immunitario.

Non cominciate ora a buttare giù la glutammina per cercare di ristabilire il deficit.

La glutamina in quantità elevate produce ammoniaca, tossica. L'ammoniaca è un chiaro inibitore del rendimento. La cosa ideale da fare è cominciare un piano di integrazione per gradi, integrando un misurino di Glutammina al giorno dopo l'allenamento.

La glutammina è l'aminoacido più rappresentato nel nostro corpo. Date le sue molteplici e importanti funzioni, l'organismo ha imparato a produrselo da solo (aminoacido non essenziale).

E' presente in vari distretti. Soprattutto nei muscoli, fegato e sistema nervoso centrale. Gli effetti più interessanti per gli sportivi sono anticatabolico e regolatore del sistema immunitario. L'azione anticatabolica (combatte la degradazione muscolare e la perdita di massa) che ha sul muscolo è dovuta all'inibizione del rilascio di cortisolo (ormone dello stress, catabolico a livello muscolare), mentre quella sul sistema immunitario funge da metabolita energetico per le cellule immunitarie (linfociti e macrofagi) che ci proteggono dalle infezioni. L'attività fisica intensa e periodi di stress prolungato potrebbero diminuire la capacità dell'organismo a produrre la glutammina e quindi ridurne la disponibilità. Per questo motivo, un integratore di glutammina in periodi d'intensa attività potrebbe giovare al nostro rendimento sportivo e lavorativo dando supporto al sistema immunitario e contrastando l'azione nociva del cortisolo. La glutammina è solubile in acqua. Una dose razionale di supplemento giornaliero è di 1,5-2 grammi, da assumere dopo pranzo o altri pasti.

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli

Ok