Home Fitness : quando può essere dannoso?

Pubblicato il 03-03-2016
Home Fitness : quando può essere dannoso?
Home Fitness è un fenomeno in ascesa negli ultimi anni, a dimostrazione sono i numerosi DVD, libri, video dedicati sul web, guide fitness che stanno imperversando in tutto il Mondo. Chi sceglie di dedicarsi all'Home Fitness è principalmente perché:
  • Ha poco tempo a disposizione e non vuole perdere tempo in km per raggiungere la palestra;
  • I costi sono super contenuti, non c'è alcun abbonamento da sottoscrivere e l'unico investimento è legato ad una attrezzatura basica e ad un abbigliamento tecnico adeguato;
  • Cerca un momento per se stesso di relax lontano dalla confusione, anche per non sentirsi sotto osservazione e/o giudicato (soprattutto se si è in sovrappeso).

Home Fitness può risultare utile quando va ad integrare l'allenamento consueto, ad esempio quando si è in vacanza o il tempo meteorologico non permette un adeguato allenamento outdoor, ma risulta controproducente soprattutto per chi è sedentario, inesperto e non ha abbastanza conoscenza del settore.

Home Fitness impostato seguendo video/guide, proposte alla massa, risulta un allenamento standardizzato, ovvero non adeguato al soggetto, non personalizzato; ognuno di noi ha una fisicità, una predisposizione, dei limiti e dei punti di forza, degli obiettivi e degli stili di vita differenti che si adattano con difficoltà ad una guida standard, i benefici risultano spesso effimeri e non vengono mantenuti nel medio - lungo termine.

Home Fitness è controproducente poiché:

  • Non si è seguiti da nessun Personal Trainer;
  • L'attrezzatura utilizzata è limitata ed economica, spesso poco tecnologica e di scarsa qualità;
  • Non si socializza;
  • È facile farsi distrarre e trovare scuse per saltare l'allenamento;
  • Si possono incorrere in piccoli infortuni, infiammazioni, contrazioni (conseguenza della mancanza di un coach fisico che guida e sprona);
  • Si possono mantenere posture scorrette in esecuzione degli esercizi, che vengono metabolizzate e mantenute nel tempo;
  • I risultati possono tardare ad arrivare o non arrivare mai;
  • Il corpo viene modellato in maniera non armonica;
  • Si può incorrere facilmente in sovrallenamento e/o stress psicofisico.

Il fai da te nel fitness comporta alcuni inevitabili errori, dettati proprio dall'inesperienza e mancata conoscenza:

  • Inadeguato riscaldamento o mancanza di stretching;
  • Cattiva respirazione;
  • Programmazione errata per il proprio corpo, il proprio obiettivo, il proprio stile di vita;
  • Focus solo su una parte del corpo, soprattutto quando si è in sovrappeso e si vuole modellare l'addome o le cosce e i glutei rispetto alle braccia più magre, ad esempio;
  • Allenamento incentrato o solo sul cardio o solo sul funzionale;
  • Mancanza di costanza e di criticità reale.

Home Fitness è tanto allettate quanto ricco di insidie. Il consiglio è quello di farsi seguire sempre e solo da un Personal Trainer in carne e ossa, che possa studiare con voi un programma di allenamento adeguato, che verrà poi rivisitato in base ai progressi, allo stile e al ritmo di vita che cambierà nel corso del tempo. Essere seguiti da un Personal Trainer aiuta:

  • a svolgere con costanza, regolarità, serietà il piano di allenamento;
  • a mettersi in gioco, a spronarsi anche davanti alle prime difficoltà, ai muscoli doloranti per un esercizio mai svolto prima;
  • ad imparare ad ascoltare il proprio corpo durante l'allenamento, a capire cosa e come sta lavorando, prendendo coscienza di se stessi;
  • ad imparare l'ABC del fitness e ad allenarsi anche con le diverse attrezzature, in modo da poter svolgere ogni esercizio con precisione e sicurezza senza incorrere in errori che possono minare la stabilità posturale e fisica del corpo, spesso impercettibile nel breve termine ma visibile a posteriori.

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli

Ok