Ripresa dell’attività fisica dopo l’influenza

Pubblicato il 10-04-2014
Ripresa dell’attività fisica dopo l’influenza
Siamo in primavera e, purtroppo, questa stagione è nota per gli sbalzi repentini di temperatura che molte volte causano malanni quali influenza, raffreddore etc.

Se siamo sportivi che svolgono la propria attività all'aria aperta siamo ancor di più soggetti ad ammalarci e proprio per questo motivo dobbiamo tenere ben in mente alcune accortezze qualora avessimo appena trascorso un periodo a letto malati.

  • Innanzitutto assicuriamoci di essere guariti al 100%: questo non lo decidiamo noi ma il nostro medico di fiducia! Per cui non esitate a farvi visitare una volta in più per sicurezza (soprattutto se siete sportivi professionisti);
  • La ripresa deve essere graduale e le prime volte meglio allenarsi in palestra, sui rulli o al chiuso : ovviamente siamo consapevoli che questo non è divertente come una sana uscita all'aria aperta ma le prime volte è meglio andarci cauti;
  • Evitare lo sbaglio più comune di vestirsi in maniera esagerata : molto importante è coprire bene collo, bocca e capo ma per il resto del corpo meglio vestirsi “a cipolla'': una buona maglia intima tecnica, uno maglia primaverile e uno smanicato in tessuto antivento è l'ideale;
  • Durante le prime uscite all'esterno non effettuiamo allenamenti troppo impegnativi e soprattutto con molto dislivello, in modo tale da evitare discese lunghe con il corpo sudato;
  • Al mattino bere sempre una spremuta di arancia, la quale contiene molte vitamine tra cui la Vit.C;
  • Una integrazione con prodotti a base di Echinacea risulta essere particolarmente indicati in questi casi, soprattutto per evitare di ricadere in malattia.

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli

Ok