Sport in autunno: 3 stratagemmi per non ammalarsi

Pubblicato il 26-10-2017
Sport in autunno: 3 stratagemmi per non ammalarsi
L'autunno e l'inverno sono per eccellenza i mesi in cui ci si dedica agli sport indoor, certi che il clima sia un ostacolo cosi insormontabile per continuare ad allenarsi all'aria aperta.

In realtà, bastano solo tre piccole accortezze per continuare a praticare il proprio workout / sport preferito anche outdoor.

  1. Vestirsi a cipolla
    Per proteggersi da umidità/vento/freddo/pioggia basta vestirsi a cipolla:
    1^ strato - Intimo funzionale, ovvero quell'intimo che dona confort e traspirabilità, che risulta aderente ed elasticizzato, ma che non costringe con fastidiose cuciture; 2^ strato deve scaldare e 3^ strato deve proteggere, quindi occorre scegliere magliette e giacche tecniche che permettano di mantenere il calore corporeo e, al contempo, di non bloccare la sudorazione corporea. E' anche indispensabile proteggere il capo, e se necessario le mani. Da questi organi dipende gran parte della temperatura corporea.
  2. Bande catarifrangenti. Nei mesi freddi il sole sorge tardi e tramonta presto; ciò significa che occorre non solo adeguarsi al freddo, al vento, alla pioggia, ma anche alla quantità di luce scarsa. E' bene quindi scegliere capi tecnici con inserti catarifrangenti o applicare ai polsi o alle caviglie delle bande catarifrangenti, in modo da essere ben visibili ad eventuali altri sportivi, pedoni, ciclisti e automobilisti, qualora si pratichi sport a ridosso di aree urbane.
  3. Warm up e idratazione. Allenandosi oudoor, il rischio che il corpo si raffreddi velocemente è alto, per questo è fondamentale dedicare 10-15 minuti ad un buon riscaldamento total body, in modo da aumentare la temperatura corporea gradualmente e preparare la muscolatura all'impatto con il freddo esterno, questo riduce sensibilmente il rischio di spiacevoli infortuni. E' altrettanto importante bere nei mesi freddi quanto nei mesi caldi, anche se apparentemente si avverte meno lo stimolo della sete, il corpo ha lo stesso bisogno fisiologico di liquidi.

Questi sono tre semplici e banali accorgimenti che permettono di ridurre sensibilmente il rischio di contrarre le classiche malattie da raffreddamento, tipiche soprattutto dei cambi di stagione, e molto spesso collegate ad un brusco ed eccessivo raffreddamento del corpo, dato proprio per una noncuranza di piccoli dettagli.