La vitamina antistanchezza e il cambio di stagione

Pubblicato il 15-10-2021
La vitamina antistanchezza e il cambio di stagione

Esistono dei periodi particolari nella vita di ognuno di noi in cui potenzialmente siamo a rischio di carenza vitaminica. Pensiamo soprattutto alle vitamine idrosolubili (B e C) che non vengono accumulate in quantità significative nell'organismo essendo eliminate ogni giorno attraverso l'urina e il sudore. In questo senso è importante assumerne ogni giorno in quantità sufficiente. In particolare il complesso vitaminico B è importante per il buon funzionamento di molti organi e apparati tra cui il sistema nervoso e immunitario, ma soprattutto converte i carboidrati in glucosio al fine di produrre energia!

Ecco quindi che proprio come fonte energetica l'organismo richiede una maggior concentrazione di vitamine B durante il cambio di stagione, nei periodi di stress, nei momenti di super lavoro o super studio, nel corso di una convalescenza o nel caso di intensa attività sportiva. Se poi siamo in gravidanza o in allattamento dobbiamo fare particolare attenzione all'acido folico (B9) e alla vitamina B12 (unica del complesso a poter essere accumulata).

Per conoscere eventuali stati di carenza è sufficiente farsi prescrivere dal medico un semplice emocromo. In questi casi e soprattutto se ci si alza stanchi al mattino, magari con un cerchio alla testa e durante il giorno si hanno dei frequenti cali di attenzione, meglio riequilibrare l'alimentazione con frutta e verdura e cereali integrali. Buona fonte di vitamine B sono anche gli alimenti di origine animale quali la carne, il pesce e le uova (attenzione a non esagerare!). Queste vitamine poi ad eccezione dell'acido folico sono molto stabili al calore e quindi riusciamo ad assumerle anche con i cibi cotti.

Un valido e pratico aiuto per assumere le vitamine “antistanchezza” è senza dubbio rappresentato da un ciclo di integrazione specifica.

Scopri di seguito i prodotti ProAction per affrontare il cambio di stagione!

Prodotti correlati