I pasti in ufficio

Pubblicato il 29-05-2020
I pasti in ufficio

Mangiare bene ci aiuta a essere soddisfatte e un pranzo sano ed equilibrato ad evitare la sonnolenza pomeridiana o la ricerca di snack calorici e zuccherini durante le ore di lavoro.

E’ bene dunque seguire alcune linee guida per gestire al meglio la pausa pranzo al lavoro; ne va della nostra operatività pomeridiana e soprattutto della nostra forma fisica. E' consigliato iniziare sempre il pasto con verdure fresche, crude, croccanti da sgranocchiare in pinzimonio, o una vaschetta di insalata; il tutto condito con olio, limone e poco sale, magari aggiunta di pepe, si preparano facilmente e la verdura a inizio pasto “prepara” l’apparato digerente. Una soluzione ideale per i pranzi in ufficio, sono i piatti unici, dove, mettendo insieme cereali e legumi, ottengo un piatto completo, equilibrato e leggero, con proteine, minerali e vitamine.
Possono essere utili anche le insalate di cereali o riso integrale con verdura e tonno o uova come fonte di proteine, oppure le insalate di pollo e verdura con gallette integrali come fonte di carboidrati. L’aggiunta di frutta secca oleosa alle insalatone di verdura apporta proteine, grassi buoni e sazietà a lungo termine, evitando quindi la ricerca di spuntini calorici e zuccherini.

Noci, mandorle e nocciole possono essere molto utili anche come spuntino a metà mattina, per completare la pausa caffè. Durante la settimana lavorativa possiamo alternare frutta secca, yogurt , frutta fresca e barrette snack proteiche senza zuccheri, come spuntini a metà mattina o metà pomeriggio.Le barrette, soprattutto quelle formulate per le donne, contengono un quantitativo di proteine utili per dare sazietà senza eccedere.
Un esempio pratico di spuntino possono essere Pink Fit WafHer: wafer ripieni di crema proteica, senza zuccheri aggiunti e ricoperti di cioccolato al latte.

(Dott.ssa Annalisa Faè)

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli

Ok