Il ciclocross va avanti : buone notizie dal Triveneto Cx e dal Giro d'Italia

Pubblicato il 02-11-2020

Il ciclocross va avanti nonostante tutto. Con gare avvincenti nel pieno rispetto delle norme anti-contagio secondo il ben noto protocollo federale.

QUI FONZASO -TRIVENETO CX CON 400 atleti

 

Fonzaso (BL)  ha vissuto una bellissima giornata di ciclocross. La località veneta ha ospitato la prima tappa del Trofeo Triveneto di ciclocross, lo storico circuito arrivato alla 41^ edizione. Il Gruppo Sportivo Fonzaso, con il sostegno dell’amministrazione comunale, ha realizzato alla perfezione il 2° Ciclocross Città di Fonzaso, Trofeo G.G. Garbin. La gara federale è stata organizzata senza pubblico e secondo le linee guida della FCI per l'organizzazione di gare agonistiche in questo periodo. Ottima la partecipazione con più di 400 atleti arrivati non solo dal Triveneto. Il tracciato di gara ricavato nelle vicinanze della Sportful, disegnato da Adriano Malacarne, papà del già iridato Davide, è stato molto selettivo e apprezzato dai partecipanti.

La gara riservata agli open è stata caratterizzata dall’azione di Nicolas Samparisi e di Nadir Colledani. Nelle fasi finali il friulano non ha tenuto il passo dell’avversario ed è stato raggiunto e superato da Martino Fruet e da Lorenzo Samparisi. Il successo è andato a Nicolas Samparisi (Ktm Alchemist Smp), che ha preceduto di più di 40 secondi il trentino Martino Fruet (Team Lapierre) e il fratello Lorenzo completando di fatto un podio tutto di atleti ProAction.

Tra le donne open, invece, la lissonese Rebecca Gariboldi (Team Cingolani) ha fatto gara solitaria sin dall’inizio, dimostrando uno stato di forma in continua crescita, gara dopo gara. Brava la tricolore juniores Lucia Bramati (Starcasino Cx), che ha tagliato il traguardo in 2^ posizione assoluta e ha ovviamente trionfato nella propria categoria. Il podio open è stato completato da Anna Oberparleiter (Team Lapierre) e da Katia Moro (Dotta junior). Il secondo e il terzo gradino del podio juniores sono invece stati occupati da Romina Costantini (Dp66) e Martina Recalcati (Sorgente Pradipozzo).

La prova degli juniores è stata invece molto controllata. Nel finale il gruppo dei migliori si è presentato compatto. L’ha spuntata il friulano Fabio Drusin (Jams Bike) su Fabrizio Perin (Sorgente Pradipozzo) e Edoardo Tagliapietra (Work Service).

Tra gli allievi hanno messo in saccoccia la vittoria il piemontese Alessandro Perracchione (Young Bikers Balmanion) e il lombardo Nicholas Travella (Fiorin), rispettivamente tra i ragazzi del 2° e del 1° anno, mentre tra le allieve la migliore è stata la campionessa italiana Valentina Corvi (Melavì).

Tra gli esordienti le ruote più veloci sono state quelle del friulano Federico Ballatore (Team Isonzo) e la veneta Linda Sanarini (Vò).

Tra i Master vittorie per Samuel Mazzucchelli (F1), Graziano Bonalda (F2), Flavio Zoppas (F3) e Ilenia Lazzaro (Mw).

Il Trofeo Triveneto di ciclocross rinnova l’appuntamento tra due settimane a Fiume Veneto, in Friuli, dove il Gc Bannia proporrà la 2^ tappa. I dettagli della manifestazione verranno ufficializzati nei prossimi giorni. Vi aspettiamo!

 

QUI GALLIPOLI- GIRO D'ITALIA CICLOCROSS

 

“Lu Salentu: lu sule, lu mare, lu ientu”: in italiano, “Il Salento: il sole, il mare, il vento”. Non è mancata nessuna di queste tre componenti a Gallipoli per la quinta tappa del Giro d’Italia Ciclocross che quest’oggi ha portato la festa della carovana rosa in casa di Caroli Hotels con la regia dell’ASD Romano Scotti sotto l’egida della Federazione Ciclistica Italiana. Nel pieno tacco dello Stivale, in Puglia, immersi nel Parco Naturale Regionale Isola di Sant’Andrea e Litorale di Punta Pizzo e cullati dagli splendidi colori del mare Jonio tutti i migliori della disciplina invernale si sono dati appuntamento per contendersi le maglie rosa sotto gli occhi attenti del presidente nazionale della Federciclismo, Renato Di Rocco, e nel pieno rispetto delle norme anti-contagio secondo il ben noto protocollo federale.

Nella gara open Jakob Dorigoni  (Selle Italia Guerciotti Elite) ha vinto una strepitosa volata al cardiopalma sulla maglia rosa Cristian Cominelli (Scott), autore della consueta rimonta diesel. Si è deciso tutto per una questione di centimetri, ruota a ruota, dopo una gara intensa e senza esclusioni di colpi. Terzo un ottimo Antonio Folcarelli (Race Mountain Folcarelli) anche qui, come a Fonzaso, per un podio tutto targato ProAction. Jakob Dorigoni (Selle Italia Guerciotti Elite): «Sapevo di essere il più veloce, dopo essere stato ripreso mi andava benissimo arrivare in volata, volevo già anticipare lo sprint nell’ultima tornata, ma ho fatto un errore e allora mi sono giocato il tutto per tutto in volata. Oggi ho sofferto tanto il caldo, per me che non sono abituato, mi sono goduto però questa giornata al sole».

Nelle categorie master, continua il filotto di Massimo Folcarelli (Race Mountain Folcarelli) sempre più maglia rosa.

Prodotti correlati

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli

Ok